L’ipnosi può essere:

  • Sintonica (rapport) - Distonica (disagio emotivo)
  • Diretta o indiretta

Esistono tecniche diverse di utilizzazione a secondo del tipo di approccio sintonico o distonico.

La distinzione fra ipnosi distonica e sintonica č per certi versi equiparabile alla differenziazione che faceva Sandor Ferenczi (allievo di Freud) tra ipnosi materna - dolce e comprensiva - e paterna - direttiva e autoritaria. In entrambi i casi si verificherebbe comunque una riattivazione degli stessi sentimenti di amore, paura, sottomissione e attaccamento - il cosidetto transfert - provati dal bambino nei confronti delle figure genitoriali percepite come onnipotenti.

L’ipnosi è diretta quando l’ipnotizzatore dice esplicitamente il comportamento che vuole ottenere. Nell’ipnosi indiretta invece la richiesta (tramite il verbale-paraverbale e la cnv) viene espressa indirettamente e ciò tende ad aggirare il controllo della mente conscia.

Nell’ipnosi Ericksoniana l’ipnotista si deve comportare come una macchina di bio-feedback la quale trasmette e si adegua immediatamente a quanto sta avvenendo. Si crea così come una danza fra le parti.

 

Torna all'Home Page